COVID-19: Graeme Mc Dowell
Chiude i suoi ristoranti in Florida

Avatar by

A causa dell’annullamento dei tornei anche Graeme McDowell, come i suoi colleghi professionisti, negli ultimi giorni si è scontrato con i pensieri sul futuro competitivo. Il Nord Irlandese, ha anche a che fare con altre preoccupazioni professionali.

McDowell fa parte di un gruppo di soci fondatori che nel 2013 ha inaugurato il Nona Blue Modern Tavern ad Orlando in Florida a cui nel 2016 è seguita l’apertura di un nuovo locale a Ponte Vedra, appena fuori dall’ingresso del TPC di Sawgrass.

Come molte aziende di ristorazione, entrambe le sedi di Nona Blue sono state chiuse a causa del coronavirus.

“Abbiamo chiuso perché il nostro modello di business non è basato sul cibo da asporto ed abbiamo dovuto prendere la decisione difficile di chiudere le porte in entrambi i ristoranti “, ha detto McDowell al telefono ai giornalisti.

McDowell, insieme ai soci, garantirà il compenso ai 70 dipendenti fino alla fine di questo mese. Per quanto riguarda il futuro stanno esaminando le varie opzioni che lo stato sta mettendo a disposizione per le piccole imprese che consentiranno di resistere ai problemi di flusso di cassa.

“Dal punto di vista dell’americano che lavora, tutto ciò mi dà una prospettiva reale di quanto questa situazione è importante a livello finanziario. Questo sta succedendo praticamente in tutto il mondo. Abbiamo due attività di ristorazione di successo, e ora dobbiamo chiudere le nostre porte, e sarà difficile farle andare avanti per i prossimi tre mesi. È spaventoso. È spaventoso vedere quanto velocemente un business, in tutto il mondo, può essere influenzato da questa situazione”.

Guarda il menu invernale dei ristoranti di G-Mac.

Condividi:

You may also like