Visualizzazione
#2 Tecniche pratiche di visualizzazione

Paolo Spada by

Come descritto nella pillola precedente, la partenza di una efficace visualizzazione è la respirazione, quindi mettetevi a sedere con la schiena ben eretta in un ambiente silenzioso per una decina di minuti.

Iniziate a visualizzare la buca 1 del vostro campo, cercate di vedere tutti i particolari possibili:
i vostri piedi, le mani, la testa del bastone, il battitore, la pallina… guardate il vostro swing al rallentatore, il contatto della pallina con la faccia del bastone, il volo della palla…

E’ molto importante attivare anche gli altri sensi nella visualizzazione, non solamente la vista, quindi inserite:

  • i profumi
  • il calore ambientale (a seconda se giocate d’estate o d’inverno e la sensazione del calore sulla pelle)
  • il tatto (la pressione dei piedi a terra, le mani sul grip, la rotazione del busto, delle spalle…)
  • la fatica (sul tee shot della 16 siete molto più affaticati rispretto al tee shot della 1 )

In tutto questo, cercate di vedervi per almeno 3-4 buche in maniera consecutiva, immaginate tutti i colpi, cercate di vederli sempre in positivo, ma rimanendo nella realtà. Se con il drive abitualmente fate 200mt., visualizzate un bel drive di 210-220mt., ma non una bomba in draw di 300mt. alla Bryson.

Questi sono elementi fondamentali per una efficace visualizzazione in PRIMA PERSONA, che è una delle più utilizzate, esiste  anche la visualizzazione in seconda persona, ma non è molto frequente, al contrario è molto frequente la visualizzazione in TERZA PERSONA.
Ognuno di noi ha un tipo di visualizzazione preferita e più naturale, per sapere qual’è la vostra, vi consiglio di testarle.

Vi ricordo che la nostra mente non distingue le cose fortemente immaginate, da quelle reali, quindi aver visualizzato in maniera efficace 18 buche di un percorso che andremo ad affrontare in gara, sarà una sorta di prova campo per il nostro subconscio.
La nostra mente è complicata come lo swing, ma proprio come lo swing è allenabile!

Appuntamento alla settimana prossima con un’altra pillola interessante, ma se vuoi leggere gli altri articoli visita la sezione qui su Wegolfers.

Condividi:

You may also like